Home

FASE 2 – Allentamento delle misure di protezione

Sono trascorsi parecchi mesi dal momento in cui le strutture per anziani sono state chiuse alle visite dei familiari come da direttive dell’Ufficio del Medico Cantonale (UMC). Una decisione difficile e sofferta che ha creato enormi disagi.

Con il tempo si è riusciti ad attuare quanto possibile per avvicinare i visitatori ai propri cari con delle videochiamate e spazi esterni dedicati, con l’attenzione sempre però focalizzata all’attuazione rigorosa di tutte quelle misure praticabili per contenere la diffusione del Covid-19.

La situazione nazionale attuale è rassicurante ma non ci consente di abbassare in alcun modo la guardia, anzi implica una maggiore attenzione da parte di tutti noi per non innescare una nuova propagazione del virus.

Come comunicato dai media è ora giunto il momento di una graduale ripresa delle attività sulla base delle direttive emanate dall’UMC del 29 maggio 2020, a cui anche noi abbiamo voluto allinearci.

La direttiva in questione, consultabile sul sito dell’UMC del Canton Ticino, non prevede importanti cambiamenti rispetto a quanto già attuato nelle strutture.

Ai visitatori è sempre vietato l’accesso agli spazi comuni (per esempio luogo di culto, sala da pranzo, bar, ecc.) dell’Istituto. I residenti, ed è qui la novità, potranno invece usufruire degli spazi di visita interni predisposti nel rispetto delle norme di igiene accresciute e della distanza fisica di almeno 2 metri.

Maggiori dettagli li potete trovare nei seguenti documenti:

DIR – DC – Vademecum Famigliari – 05.06.20

DIR – DC – Piano di protezione – Covid-19 – 08.06.20

Restiamo a vostra completa disposizione ai seguenti numeri telefonici:

    • Reparto Norantola (2° piano) – 091 820 34 30
    • Reparto Santa Maria (1° piano) – 091 820 34 40
    • Reparto Alzheimer – 091 820 34 50
    • Amministrazione – 091 820 34 00
    • Direzione – 091 820 34 05

Terminiamo assicurandovi tutto il nostro impegno nel garantire la salute e il benessere dei vostri cari.

La Residenza San Nicolao della Flüe

La Residenza San Nicolao della Flüe appartiene al complesso edilizio della Fondazione Opera Mater Christi.

Situato in zona Scima Gron sulla strada che porta alla frazione di Nadro, la nuova Residenza è dotata di 16 appartamenti a misura d’anziano non ammobigliati, di un asilo nido e di altri servizi. I singoli appartamenti presentano accessi facilitati e locali senza barriere architettoniche. Essi possiedono una cucina completamente equipaggiata, la predisposizione per una lavanderia privata, un riscaldamento a pavimento e dei termostati in ogni locale abitabile. Le finiture e i pavimenti sono realizzati prevalentemente in legno di rovere.

Ogni appartamento dispone inoltre di una cantina privata. Nell’edificio, a disposizione degli inquilini, vi è pure una sala per la ginnastica e una lavanderia comune. La Residenza è collegata al Centro anziani tramite un passaggio interno. I locatari hanno a disposizione dei posti auto presso il posteggio esterno del Centro anziani.

Gli inquilini possono fruire delle prestazioni erogate dai servizi del Centro anziani, in particolare del servizio alberghiero, della lavanderia, dell’economia domestica, dell’animazione, dei trasporti e del parrucchiere. Un apposito tariffario, ancora provvisorio, è a disposizione degli interessati presso l’Amministrazione del Centro. È inoltre a disposizione il servizio sociale e di podologia della Pro Senectute che si situa al pianterreno dello stabile.
Gli appartamenti sono collegati al sistema di chiamata d’emergenza del Centro anziani.

I servizi della Residenza

Appartamenti e pigioni

 

Il Nido d’infanzia La Giostra

 

Il Nido d’infanzia “La Giostra”, aperto nel mese di dicembre 2017 dalla Fondazione Pro Infantia, è situato al pianterreno della Residenza San Nicolao della Flüe ed è al servizio di tutto il Moesano.

Per maggiori informazioni: www.lagiostra.ch