La Fondazione OMC

Breve storia dell’Opera Mater Christi

1944 — 1945
Don Guido Berbenni, parroco di Grono, acquista un vecchio mulino e una stalla con fienile in zona Cima Grono. Unisce i due edifici e li amplia formando un asilo infantile e un ritrovo per le mamme. Le suore agostiniane di Poschiavo si occupano dell’asilo e del ritrovo di don Guido. I malati del dott. Salman Luban, medico di condotta della Valle Calanca, vengono ricoverati presso l’Opera Mater Christi, la quale diventa l’ospedale locale garantendo anche i servizi ostetrici.

Fine anni ’40
Il dott. Luban e le suore agostiniane lasciano l’Opera Mater Christi per fondare la clinica San Rocco. Su richiesta di Don Guido subentrano le suore Missionarie Francescane del Verbo Incarnato fondata da Madre Giovanna Ferrari con sede a Fiesole.

1950
L’Opera Mater Christi viene ampliata per poter far fronte alle numerose richieste di ricovero non solo di malati ma anche di anziani. Fino al 1954 vengono pure accolti rifugiati provenienti dalla Russia e dalla ex Jugoslavia.

1955
Tramite atto pubblico è creata la fondazione ecclesiastica Opera Mater Christi, con il patrimonio messo a disposizione da Don Guido, in base al decreto di riconoscimento del Vescovo di Coira. L’Avv. Riccardo Galli assume la presidenza del Consiglio di Fondazione, carica che ricoprirà fino alla sua scomparsa, avvenuta nel 2004, vale a dire quasi per un mezzo secolo.

1958
Don Guido acquista il Grotto Bordigoni che viene demolito per costruire un nuovo stabile.

1960
29 ottobre, scoscendimento che minaccia la casa di cura. Voto di Madre Giovanna con la promessa di ricordare annualmente l’intervento di San Nicolao della Flüe con una processione. I danneggiamenti della casa non si verificano.

1981 — 1982
Il Consiglio di Fondazione decide di sostituire con un nuovo edificio la vecchia struttura a monte congiungendola con quella a valle tramite un corpo di collegamento dotato di una nuova cappella.

2006
L’Opera Mater Christi ottiene la certificazione di qualità ISO 9001.

2007
Prende avvio il processo di ricostruzione complessiva della struttura logistica con la redazione di un primo concetto di massima.

2011
Hanno inizio i lavori di costruzione del nuovo Centro anziani Opera Mater Christi. Ha luogo la demolizione della casa anziani a valle e del corpo centrale. Rimane attiva unicamente la casa di cura a monte. Dopo oltre cinquant’anni di presenza le suore Missionarie Francescane del Verbo Incarnato lasciano l’istituto.

2013
Terminata la costruzione il nuovo Centro anziani Opera Mater Christi apre i battenti nel mese di ottobre. Essa sarà in grado di ospitare 50 posti letto e prendersi cura di persone affette da malattie neurodegenerative.